settembre  
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Ricerca viaggio

Newsletter

Servizio meteo

condizioni generali

CONTRATO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI conforme alla DIRETTIVA 90/314/CE-ratificata con Cod. Cons. DL 206

del 06.09.2005

ART.1 PREMESSA. NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO :

della Direttiva 90/314/CEE: “I pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le vacanze ed i circuiti <<tutto compreso>>, risultanti

dalla prefissata combinazione di almeno due degli elementi di seguito indicati, venduti ed offerti in vendita ad un prezzo

forfetario, e di durata superiore alle 24 ore, ovvero estendentisi per un periodo di tempo comprendente almeno una notte: a)

trasporto; b) alloggio; c) servizi turistici non accessori al trasporto o all’alloggio (omissis)…che costituiscono parte significativa

del <<pacchetto turistico>>.

Ai sensi dell’art.84, del Cod. Cons. DL 206 del 06.09.2005 di attuazione

ART.2 ORGANIZZATORE -NORME APPLICABILI :

soggiorno “tutto compreso” pubblicati e con le caratteristiche descritte nel presente Catalogo, organizzati da: ALFABETO s.r.l.

Noventa Vicentina Via Matteotti n. 5 - Licenza nr. 67271 del 20.10.1996 della Provincia di Vicenza e Polizza Assicurativa R.C.D. della

Compagnia Europ Assistance nr. 14346; inoltre ogni e altra proposta di pacchetto di viaggio espressamente richiesta dal Cliente

o da chiunque abbia la facoltà di richiederla in nome e per conto di coloro che ne fruiranno, sempre che sia riconducibile per

finalità e destinazione al pubblico al quale questo Catalogo si rivolge. Il rapporto contrattuale fra l’Organizzatore ed i viaggiatori,

che abbia ad oggetto servizi da fornire in territorio nazionale o estero, oltre che dalle clausole indicate nella documentazione

di viaggio definitiva consegnata al Partecipante, è disciplinato dalle condizioni generali che seguono, dal Decreto Legislativo n.

111 del 17 marzo 1995 di attuazione della Direttiva 90/314/CEE del 13 giugno 1990, dalle Convezioni Internazionali in materia,

ed in particolare dalla Convenzione Internazionale relativa al Contratto di Viaggio (CCV) firmata a Bruxelles il 23 aprile 1970,

resa esecutiva dalle Legge di ratifica del 27 dicembre 1977, n.1084 nonché dalla Convenzione di Varsavia del 12 ottobre 1929

sul Trasporto Aereo Internazionale, rese esecutiva con Legge 19 maggio 1932, n.841 e testo modificato all’Aja nel 1955, dalla

Convenzione di Berna del 25 febbraio 1961 sul Trasporto Ferroviario, resa esecutiva con Legge 2 marzo 1963, n.806, dalle

disposizioni della Legge Regione Veneto 28 agosto 1986 nr.46 e s.m., in quanto applicabili ai servizi oggetto del pacchetto

turistico, nonché dalle previsioni in materia del Codice Civile e dalle altre norme di diritto interno, in quanto non derogate dalle

previsioni del presente Contratto.

Oggetto del presente Contratto di viaggio sono i pacchetti di viaggio e

ART.3 ISCRIZIONI-PRENOTAZIONI -PAGAMENTI : PER VIAGGI DI ISTRUZIONE :

lettera, fax o mail; l’accettazione delle iscrizioni da parte dell’Organizzatore è subordinata alla disponibilità dei posti e si

intende perfezionata al momento della conferma scritta da parte dell’Organizzatore stesso. Al momento della prenotazione il

viaggiatore dovrà corrispondere un acconto pari al 25% della quota di partecipazione e l’intera quota d’iscrizione al viaggio. Il

saldo del prezzo dovrà essere corrisposto 30 giorni prima della partenza. Qualora la prenotazione avvenga in una data successiva

a quella, come sopra determinata, prevista per il saldo, il viaggiatore farà luogo al pagamento integrale contestualmente alla

prenotazione.

Le prenotazioni vanno effettuate a mezzo

ART.4 RICHIESTE SPECIFICHE:

potranno formare oggetto di accordi specifici sulle modalità del viaggio, qualora ciò sia tecnicamente possibile. In tal caso gli

accordi specifici verranno inseriti nell’ambito della riconferma dei servizi da parte dell’Organizzatore. Eventuali modifiche al

pacchetto turistico, così come descritto nel presente Catalogo, che dovessero essere concordate tra le parti al momento della

prenotazione, andranno redatte per iscritto. Dopo la conclusione del contratto, eventuali modifiche, siano esse richieste dal

Contraente, ovvero dall’Organizzatore, dovranno formare oggetto di specifico accordo, da redigersi per iscritto.

Il contraente può far presente, all’atto della prenotazione, particolari richieste od esigenze che

ART.5 ASSICURAZIONE CONTRO LE PENALITÀ IN CA SO DI ANULAMENTO DEL VIAGGIO :

è possibile stipulare, presso gli uffici dell’Organizzatore, speciali polizze assicurative facoltative per il rimborso delle penali

derivanti dall’annullamento del viaggio prima della partenza per motivi gravi e contemplati, secondo le condizioni generali

di assicurazione.

Al momento della prenotazione

ART.6 QUOTE DI PARTECIPAZIONE -REVI SIONE:

in vigore alla data della pubblicazione del presente opuscolo e sulla base delle tariffe comunicate dai fornitori abituali dei

servizi in vigore alla stessa data ed include, oltre ai servizi di volta in volta specificati, I.V.A. ed altre imposte ove previste, tasse

e percentuali di servizio; non include bevande ai pasti menzionati (salvo se diversamente indicato), ingressi ai musei, parchi,

mance ed extra in genere.

Tale prezzo potrà essere modificato soltanto in dipendenza di variazioni del costo di trasporto, incluso il costo del carburante,

dei diritti e delle tasse, quali (a titolo esemplificativo e non esaustivo) le tasse di imbarco e sbarco nei porti e negli aeroporti, e del

tasso di cambio applicato. Qualora si verificasse, fino a 20 giorni precedenti la data di effettuazione del viaggio, fluttuazioni nel

corso dei cambi delle valute, dei prezzi dei servizi e dei trasporti, delle Leggi fiscali nell’ambito della C.E.E., delle aliquote I.V.A.,

l’Organizzatore si riserva il diritto di modificare il prezzo del pacchetto.

Qualora l’aumento globale ecceda il 10% dell’intera quota, il Partecipante ha la facoltà di recedere dal contratto, senza

corrispondere alcunchè, purchè lo faccia per iscritto entro 48 ore dal ricevimento dalla comunicazione stessa;il Partecipante,

in caso di recesso, ha diritto al rimborso di tutte le somme da lui pagate all’Organizzatore.La modifica si intende comunque

accettata,qualora il Partecipante non comunichi per iscritto la propria volontà di recedere, nei termini suindicati.

Il prezzo dei pacchetti è stato determinato sulla base del corso dei cambi

ART.7 RINUNCE-CESSIONE DEL CONTRATTO :

7.1 Al Partecipante regolarmente iscritto che receda dal contratto per casi diversi da quelli previsti negli ultimi commi del

precedente articolo 6, saranno addebitate la quota di iscrizione, se prevista, nonché, a titolo di corrispettivo per il recesso

(penalità), laddove l’Organizzatore o propri partners organizzativi abbiano stipulato contratti in nome e per conto proprio a

beneficio della propria Clientela, somme non superiori a quelle qui di seguito elencate, calcolate in percentuale:

• 10% della quota di partecipazione + la spesa apertura pratica, sino a 30 giorni lavorativi prima dell’inizio dei servizi

• 35% della quota di partecipazione + la spesa apertura pratica, da 29 a 21 giorni lavorativi prima dell’inizio dei servizi

• 60% della quota di partecipazione + la spesa apertura pratica, da 20 a 7 giorni lavorativi prima dell’inizio dei servizi.

• Nessun rimborso dopo tale termine e rinuncia durante lo svolgimento del viaggio o del soggiorno.

7.2 In caso di rinuncia, il Partecipante iscritto può farsi sostituire da altra persona, purché la comunicazione pervenga

all’Organizzatore in tempo utile per le modifiche, in ogni caso entro 5 giorni lavorativi prima della data fissata per la

partenza,fornendo contestualmente informazioni circa le generalità di colui che subentra (nome, cognome, sesso, e quant’altro

necessario per la destinazione finale del viaggio) e sempre che non vi ostino ragioni relative al passaporto o altro idoneo

documento di espatrio, ai visti, ai certificati sanitari, alla sistemazione alberghiera, ai servizi di trasporto o comunque tali da

rendere impossibile la fruizione del pacchetto da parte di persona diversa dal cliente rinunciatario. I soggetti, tanto il cedente

quanto il cessionario, sono solidalmente obbligati per il pagamento del prezzo del pacchetto turistico comprensivo della tassa

d’iscrizione, se prevista, e nel rimborsare all’Organizzatore tutte le spese sostenute per informare tutti i fornitori dell’avvenuta

sostituzione, nella misura che verrà loro quantificata. Il Cliente rinunciatario dovrà in ogni caso corrispondere la tassa di

iscrizione, se prevista. Le comunicazioni di rinuncia, annullamento e sostituzione devono pervenire all’Organizzatore in forma

scritta.

ART.8 ANULAMENTO DEL VIAGGIO DA PARTE DEL’ORGANIZZATORE :

Contratto relativo al pacchetto turistico prenotato in qualsiasi momento ai sensi dell’art.10 della legge n. 1084 del 27 dicembre

1977 concernente la Convenzione Internazionale relativa al Contratto di viaggio (CCV), per qualsiasi ragione, tranne un fatto

proprio del Partecipante, quest’ultimo ha i seguenti alternativi diritti:

- usufruire di altro pacchetto turistico di qualità equivalente, o, se non disponibile, superiore senza supplemento di prezzo,

ovvero di un pacchetto turistico di qualità inferiore, con restituzione della differenza di prezzo da parte dell’Organizzatore;

- ricevere la parte di prezzo già corrisposta entro 7 giorni lavorativi dalla comunicazione del recesso o della cancellazione da

parte dell’Organizzatore. Il Partecipante deve comunicare per iscritto all’Organizzatore la propria scelta di recedere ovvero di

fruire di un pacchetto turistico alternativo entro e non oltre 2 giorni dal ricevimento della proposta da parte dell’Organizzatore.

Inoltre, ove ne fornisca specifica prova, il Partecipante ha altresì diritto al risarcimento degli eventuali danni ulteriori che

avesse subito in dipendenza della mancata esecuzione del contratto. Si porta a conoscenza del Contraente che l’Organizzatore

si riserva la facoltà di annullare il contratto, senza indennità alcuna, qualora non sia stato raggiunto il numero minimo di 30

Partecipanti iscritti indicato sul programma di viaggio e sempre che ciò sia portato a conoscenza del Partecipante con almeno

20 giorni lavorativi di preavviso rispetto alla data prevista di erogazione dei servizi turistici o per cause di forza maggiore, escluso

in ogni caso l’eccesso di prenotazioni.

Nel caso in cui l’organizzatore dovesse annullare il

ART.9 ANULAMENTO DEL VIAGGIO PER CAU SE DI FORZE MAGGIORE :

responsabilità di cui l’art.8 del presente Regolamento, quando la mancata esecuzione del contratto è imputabile al Partecipante

o è dipesa dal fatto di un terzo a carattere imprevedibile o inevitabile, ovvero da un caso fortuito o da CAUSE DI FORZA

MAGGIORE, quali: avverse condizioni atmosferiche, scioperi, avvenimenti bellici, motivi politici, indisponibilità temporanea dei

mezzi di trasporto, disordini civili e militari, sommosse, calamità naturali, quarantene, saccheggi, vandalismi, atti di terrorismo

ed ogni altro fatto simile o per altro motivo previsto dal programma di viaggio; all’Organizzatore non deriverà altro obbligo

che quello della restituzione al Partecipante delle somme versate, nonché appresterà con sollecitudine ogni rimedio utile al

soccorso del Partecipante, al fine di consentirgli la prosecuzione del viaggio, salvo in ogni caso il diritto al risarcimento del danno

nel caso in cui l’inesatto adempimento del contratto sia dovuto all’Organizzatore. Eventuali spese supplementari sopportate

dal Partecipante non saranno peraltro rimborsate, né tantomeno lo saranno le prestazioni che per tali cause venissero meno e

non fossero recuperabili.

L’Organizzatore ed il Vettore sono esonerati dalla

ART.10 MODIFICHE DEL PACCHETTO TURISTICO PRIMA E DOPO LA PARTENZA - OBLIGO DI ASSISTENZA :

10.1Prima della partenza l’Organizzatore ha la facoltà di modificare in modo significativo uno o più elementi del contratto, quali

a titolo esemplificativo: il programma, il periodo di effettuazione del viaggio, gli alberghi previsti con altri dalle caratteristiche

analoghe a quelli precedentemente confermati, nel caso ciò si rendesse necessario per motivi tecnico-operativi o per ogni altra

causa di qualsiasi natura, dandone immediato avviso in forma scritta al Contraente, indicando il tipo di modifica e la variazione

del prezzo che ne consegue.Le modifiche da parte del Contraente a prenotazioni già accettate, obbligano l’Organizzatore

soltanto se e nei limiti in cui possono essere soddisfatte.In ogni caso la richiesta di modifiche comporta l’addebito al Contraente

delle maggiori spese sostenute.

10.2 Il contraente ha la facoltà di recedere senza pagamento di penale, qualora non accetti la modifica di cui al precedente

comma 1 ed ha diritto a quanto prescritto dall’art.8 del presente Regolamento, sempre che comunichi la propria scelta

all’Organizzatore entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione di cui al precedente comma 1 del presente

articolo.

10.3 Dopo la partenza, allorchè una parte essenziale di servizi previsti in contratto non possa essere effettuata, l’Organizzatore

dovrà predisporre adeguate soluzioni alternative dalle caratteristiche analoghe ai servizi originariamente confermati, per la

prosecuzione del viaggio programmato, compatibilmente con la disponibilità del momento, senza supplementi di prezzo a

carico del Partecipante. Se non è possibile alcuna soluzione alternativa o il Partecipante non l’accetta per un giustificato

motivo, in caso di annullamento del contratto in corso di esecuzione, l’Organizzatore dovrà prendere tutte le misure necessarie

nell’interesse del Partecipante, compreso mettere a disposizione del Partecipante un mezzo di trasporto equivalente per il

ritorno al luogo di partenza o ad altro luogo convenuto, rimborsando il Partecipante nei limiti della differenza fra le prestazioni

originariamente pattuite e quelle effettuate fino al momento del rientro anticipato, salvo risarcimento del danno. Le parti

saranno tenute a indennizzarsi a vicenda in maniera equa, conformemente alle disposizioni, convenzioni internazionali e leggi

vigenti in materia e richiamate al precedente art.2 del presente Regolamento, nessuna esclusa.

10.4 L’Organizzatore è tenuto a prestare le misure di assistenza al Partecipante imposte dal criterio di diligenza professionale

esclusivamente in riferimento agli obblighi a proprio carico per disposizioni di leggi o di contratto.

ART.11 CLA SSIFICAZIONE ALBERGHIERA :

competenti Pubbliche Autorità dei Paesi anche membri della CEE cui il relativo servizio si riferisce, è stabilita dall’Organizzazione

in base a propri criteri di valutazione degli standard di qualità.

La sistemazione alberghiera, in assenza di classificazioni ufficiali riconosciute dalle

ART.12 RESPONSABILITÀ DEL’ORGANIZZATORE :

insorgente, nei confronti del Partecipante, potrà eccedere i limiti previsti dalle Leggi e Convenzioni richiamate al precedente

art.2 del presente Regolamento in relazione al danno insorto, così come recepite nell’ordinamento. Il diritto al risarcimento del

danno si prescrive in tre anni dalla data del rientro dal viaggiatore nel luogo di partenza, salvo il termine di diciotto o dodici

mesi per quanto attiene all’inadempimento di prestazioni di trasporto comprese nel pacchetto turistico per le quali si applica

l’art.2951 del Codice Civile. È nullo ogni altro accordo che stabilisca limiti di risarcimento inferiori a quelli previsti dalle Leggi

e Convenzioni richiamate al precedente art.2 del presente Regolamento. L’Organizzatore non assume alcuna responsabilità

per gli eventuali danni che dovessero subire i viaggiatori o le cose di loro proprietà, su mezzi di trasporto o a terra per: lesioni,

perdite ed irregolarità, ritardi e difetti dei mezzi di trasporto; nessuna responsabilità è inoltre imputabile all’organizzatore o ai

Vettori per gli eventuali danni derivati ai viaggiatori da disguidi intervenuti in corso di viaggio o mancato utilizzo dei servizi

prenotati, imputabili a guasti, ritardi, cancellazioni ed interruzioni dei servizi di trasporto dei vettori aerei, marittimi e terrestri,

per CAUSE DI FORZA MAGGIORE (di cui al precedente art.9 del presente Regolamento). L’organizzatore non potrà, inoltre, essere

ritenuto responsabile per gli eventuali danni che dovessero derivare da prestazioni di servizi fornite da terzi estranei e non

facenti parte del pacchetto turistico, ovvero che dovessero derivare da iniziative autonome assunte dal viaggiatore in corso di

esecuzione del viaggio.

In nessun caso la responsabilità dell’Organizzatore, a qualunque titolo

ART.13 RESPONSABILITÀ DEI VETTORI AEREI-MARITTIMI -FEROVIARI AUTOTRA SPORTATORI :

nei confronti dei Viaggiatori limitatamente alla durata del servizio di trasporto espletato da ciascuno di essi, in conformità a

quanto da essi previsto nelle proprie Condizioni Generali di Trasporto, ed inoltre, da quanto previsto nel Contratto di Trasporto e

dalle Convenzioni internazionali in materia di trasporti; essi si impegnano a fare il possibile per trasportare passeggeri e bagagli

con ragionevole speditezza. Gli orari possono essere variati e non costituiscono elemento essenziale del contratto. I Vettori

non assumono responsabilità per le coincidenze. L’Organizzatore che si avvale di altri prestatori di servizi è comunque tenuto a

risarcire il danno sofferto dal Contraente, salvo il diritto di rivalersi nei confronti dei prestatori di servizi inadempienti.

I Vettori sono responsabili

ART.14 LIMITI DI RISARCIMENTO :

indennità risarcitorie previste dalle Convenzioni Internazionali in riferimento alle prestazioni il cui inadempimento ne ha

determinato la responsabilità, sia a titolo contrattuale che extracontrattuale, e precisamente: la Convenzione di Varsavia

del 1929 sul trasporto aereo internazionale nel testo modificato all’Aja nel 1955; la Convenzione di Berna (CIV) sul trasporto

ferroviario; la Convenzione di Parigi nel 1962, sulla responsabilità degli albergatori, nel testo di cui gli agli art.1783 e seguenti

C.C.; la Convenzione di Bruxelles del 1970 (CCV) sulla responsabilità dell’Organizzatore. In ogni caso il limite risarcitorio per danni

diversi da quelli alla persona non può superare l’importo di <<5.000 Franchi Oro Germinal per qualsiasi altro danno>> previsto

dall’art.132 2° comma CCV. Qualora il testo originario delle predette Convenzioni avesse a subire emendamenti, o nuove

Convenzioni Internazionali concernenti le prestazioni oggetto del pacchetto turistico entrassero in vigore, si applicheranno i

limiti risarcitori previsti dalle fonti di diritto uniforme vigenti al momento del verificarsi dell’evento dannoso. L’Organizzatore

che ha risarcito il Partecipante è surrogato in tutti i diritti ed azioni di quest’ultimo verso i terzi responsabili. Il Partecipante

si impegna a fornire all’Organizzatore tutti i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del

diritto di surroga.

Il risarcimento dovuto dall’Organizzatore non può in ogni caso essere superiore alle

ART.15 RECLAMI -DENUNCE:

all’atto stesso del suo verificarsi, affinché l’Organizzatore, il suo rappresentante locale o idoneo personale assistente locale vi

pongono tempestivamente rimedio. Qualora i reclami siano presentati sul luogo di esecuzione delle prestazioni turistiche,

l’Organizzatore deve prestare al Partecipante l’assistenza richiesta dal precedente art.10 comma 4, al fine di ricercare una pronta

ed equa soluzione, allorché le difformità, i vizi del pacchetto turistico, nonché le inadempienze dell’Organizzatore non fossero

immediatamente riconoscibili, il Partecipante, a pena di decadenza, deve sporgere reclamo all’Organizzatore, mediante l’invio di

una lettera raccomandata A.R., entro e non oltre 10 giorni lavorativi dalla data del previsto rientro presso la località di partenza.

L’Organizzatore, nel caso di reclamo presentato al termine dei servizi, dovrà garantire una sollecita risposta alle richieste del

Partecipante.

Ogni mancanza nell’esecuzione deve essere contestata senza indugio dal Partecipante

ART.16 OBLIGHI DEI PARTECIPANTI:

valido all’espatrio per tutti i Paesi toccati dall’itinerario, nonché dei visti di soggiorno e transito e dei certificati sanitari che

fossero eventualmente richiesti ed obbligatori. Essi inoltre dovranno attenersi all’osservanza delle regole di normale prudenza

e diligenza, a tutte le informazioni fornite dall’Organizzatore, nonché ai regolamenti ed alle disposizioni amministrative o

legislative relative al pacchetto turistico. Il Partecipante sarà chiamato a rispondere di tutti i danni che l’Organizzatore dovesse

subire a causa della propria inadempienza alle sovraesposte obbligazioni. Il Partecipante è tenuto a fornire all’Organizzatore tutti

i documenti, le informazioni e gli elementi in suo possesso utili per l’esercizio del diritto di surroga di quest’ultimo nei confronti

dei terzi responsabili del danno ed è responsabile verso l’Organizzatore del pregiudizio arrecato al diritto di surrogazione.

I Partecipanti dovranno essere muniti di passaporto individuale o di altro documento

ART.17 ASSICURAZIONI -FONDO DI GARANZIA :

e/o soggiorni previsti dal Decr. Legisl. Nr. 111/17.03.95 all’art. 20, lo stesso ha stipulato idonea Polizza Assicurativa per la

Responsabilità Civile di cui agli artt. 15 e 16 del Decr. Legisl. Nr. 111/17.03.95 ed un contratto per Polizze di Assicurazione Turistica

(il testo delle condizioni di assicurazione con definizione dell’oggetto, limitazioni ed istruzioni d’uso è disponibile a richiesta

presso gli uffici dell’Organizzatore). In ottemperanza agli obblighi di informazione a carico dell’Organizzatore previsti dal Decr.

Legisl. 111/95, si porta a conoscenza del Contraente, che, benché prevista ai sensi dell’art.21 del Decr. Legisl. 111/17.03.95

l’istituzione di un Fondo di Garanzia presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, alla data odierna lo stesso non è ancora stato

istituito con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri; il Contraente potrà rivolgersi al Fondo in caso di insolvenza o di

fallimento dell’Organizzatore, per tutela delle seguenti esigenze: a) rimborso del prezzo versato; b) suo rimpatrio nel caso di

viaggio all’estero. Il fondo dovrà altresì fornire un’immediata disponibilità economica in caso di rientro forzato di turisti da Paesi

extracomunitari in occasione di emergenze imputabili o meno al comportamento dell’Organizzatore. Le modalità di intervento

del Fondo saranno stabilite con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ai sensi dell’art. 21 5° comma del Decr. Legisl.

n. 111/95.

In ottemperanza agli obblighi a carico dell’Organizzatore di viaggi

ART.18 FORO COM PETENTE -CLAU SOLA COM PROMI SSORIA:

competente esclusivamente il Foro ove ha sede legale od amministrativa l’Organizzatore. Di comune accordo peraltro potrà

essere previsto che le controversie nascenti dall’applicazione, interpretazione, esecuzione del contratto siano devolute alla

decisione di un Collegio Arbitrale composto da ciascuna delle due parti in causa più uno che funge da Presidente nominato

dagli arbitri già designati, ovvero, in mancanza, dal Presidente del Tribunale ove ha sede legale l’Organizzatore. Il Collegio

arbitrale che ha sede nel luogo in cui si trova la sede legale od amministrativa dell’Organizzatore deciderà ritualmente e secondo

diritto, previo eventuale tentativo di conciliazione.

ADDENDUM: CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI SINGOLI SERVIZI TURISTICI

A) DISPOSIZIONI NORMATIVE: I contratti aventi per oggetto l’offerta del solo servizio di trasporto, di soggiorno, ovvero di

qualunque altro separato servizio turistico, non potendosi configurare come fattispecie negoziale di organizzazione di viaggio

ovvero di pacchetto turistico, sono disciplinati dalle prescrizioni della CCv,di cui agli artt. N.1, n.3 e n.6 e da quanto previsto negli

artt. Dal n.17 al n.23 e negli artt. Dal n.24 al n.31 e da ogni altra prescritta disposizione della CCv medesima, per quanto concerne

le previsioni diverse da quelle relative al contratto di organizzazione.

B) CONDIZIONI DI CONTRATTO: A tali contratti sono altresì applicabili le seguenti clausole delle condizioni generali di contratto

di vendita di pacchetti turistici sono riportate: art.3; art.5; art.7; art.9, 1° comma, art.11;art.15; art.16; art.17 e art.18. L’applicazione

di dette clausole non determina assolutamente la configurazione dei relativi contratti come fattispecie di viaggio o soggiorno

organizzato o pacchetto turistico. La terminologia delle citate clausole relativa al contratto di pacchetto turistico (Organizzatore,

viaggio, ecc.) va pertanto intesa come riferimento alle corrispondenti figure del contratto di vendita dei singoli servizi turistici

(Venditore, soggiorno, ecc.).

C) RECESSO DEL CONSUMATORE: Al Contraente che receda dal contratto per qualsiasi motivo purchè non imputabile al

Venditore, saranno addebitate in ogni caso la quota di iscrizione, se prevista, nonché, a titolo di corrispettivo, le somme in

percentuale non superiori a quelle indicate al precedente art.7 del presente Regolamento:

- Soggiorni in alberghi, appartamenti, residence, ville e villaggi sia in formula alberghiera che in formula affitto: le stesse somme

previste all’art.7 comma 1.

- Solo trasporto con voli noleggiati o speciali (sino a 5 ore di volo non-stop ed oltre 5 ore di volo non-stop); solo trasporto con

utilizzo di aerei di linea o con altri mezzi (quali: trasporto ferroviario, marittimo, autoservizi pullman e similari), servizi turistici

non accessori al trasporto o all’alloggio: le stesse somme in percentuale previste dai Regolamenti vigenti e dalle Condizioni

Generali dei vari Fornitori dei servizi.

Le quote sono state calcolate in base alle Leggi fiscali alle tariffe ferroviarie aeree e marittime ai cambi in vigore al 26.02.2010. In

caso di variazioni verranno modificate in eccesso o in difetto.

Gentile cliente, ai sensi dell’Art. 16 della Legge 269/98 del 3 agosto 1998, è fatto obbligo ai Tour Operator di estendere la

seguente comunicazione per i viaggi all’estero:

“LA LEGGE ITALIANA PUNISCE CON LA PENA DELLA RECLUSIONE I REATI INERENTI ALLA PROSTITUZIONE E ALLA PORNOGRAFIA

MINORILE, ANCHE SE GLI STESSI SONO COMMESSI ALL’ESTERO.”

Organizzazione tecnica: ALFABETO SRL Vicenza, Via Zamenhof, 801 Licenza n. 67271 del 20.10.1996 Polizza Assicurativa RC

Europ Assistance n. 26670 del 31/12/2009. Presentato alla Provincia di Vicenza in data 25/01/11.

Per ogni controversia dipendente dal presente Contratto sarà

VALIDITA ’ CATALOGO : dal 1° febbraio 2011 al 10 gennaio 2012